Bibliografia

Home » Rappresentazioni tattili » Bibliografia

La bibliografia qui riportata contiene alcuni tra i più significativi contributi italiani e stranieri sul tema della "rappresentazione a rilievo" per le persone non vedenti e ipovedenti.
Si tratta di compendi e di manuali, ovvero di articoli sulla psicologia della percezione visiva, pubblicati nelle più importanti riviste specializzate.

A. Bellini (a cura di),
Toccare l’arte: l’educazione estetica di ipovedenti e non vedenti
con scritti di D. Bresciamorra, A. Casalino, A. Grassini, P. Gualandi, L. Secchi
Roma, Armando, 2000, 125 p.

Fabio Levi, R. Rolli
Disegnare per le mani: manuale di disegno in rilievo
Torino, Silvio Zamorani editore, 1994, 170 p.

P.K. Edman,
Tactile graphics
New York, American Foundation for the Blind, 1992, 525 p.

Y. Eriksson
Tactile pictures: pictorial representations for the blind
1784-1940, Göteborg, 1998, 301 p.

Y. Hatwell, A. Streri, É. Gentaz (a cura di)
Toucher pour cannaître: psychologie cognitive de la perception tactile manuelle
Paris, Presses Universitaire de France, 2000, 332 p.

M.A. Heller, W. Schiff
The psychology of touch
Hillsdale, Lawrence Erlbaum, 1991, 354 p.

M.A. Heller (a cura di)
Touch, representation, and blindness
Oxford University Press, 2000, 225 p.

Fabio Levi
Immagini da guardare con le dita
Il disegno in rilievo può essere un mezzo prezioso per chi ha gravi problemi di vista per rapportarsi in maniera più completa alla realtà circostante. Limiti e potenzialità di questo strumento
dalla rivista Linea. Rivista di comunicazione sociale, (1993), n. 2, p. 54-57.

A. Quatraro (a cura di)
Immagini da toccare
Proposte metodologiche per la realizzazione e fruizione di illustrazioni tattili
Monza, Biblioteca Italiana per i Ciechi “Regina Margherita” Onlus, 2004, 126 p.

a cura di Beatrice Christensen-Sköld
Rappresentazione in rilievo per non vedenti. Loro produzione ed uso nella teoria e nella pratica
Rapporto conclusivo sul seminario tenuto a Sollentuna, (Svezia), a cura dell'EBU - Unione Europea dei Ciechi
Roma, Unione dei Ciechi, 29 p. (Quaderni: supplemento de “Il Corriere dei Ciechi” 22).