Le chiese di Milano... in tutti i sensi

Home » I nostri progetti » Le chiese di Milano

Il pannello visivo-tattile all'interno della Basilica di Sant'Ambrogioil pannello visivo-tattile nella chiesa di San Marco a MilanoValorizzare l’eccellenza del patrimonio artistico ed ecclesiastico di Milano, diffondendo allo stesso tempo la cultura dell’inclusione: questo è l’obiettivo del progetto “Le chiese di Milano... in tutti i sensi”, che si rivolge a tutti i cittadini, con particolare attenzione a chi, a causa di disabilità sensoriali, ha delle difficoltà a cogliere la bellezza e la forma di questi edifici. Un progetto in grado non solo di ampliare l’offerta turistica milanese, ma di dare anche un impulso positivo alla diffusione del turismo accessibile. 

Le 15 chiese del progetto

Per il progetto sono state individuate quindici tra le più belle e spesso poco valorizzate chiese di Milano, a creare un vero e proprio itinerario turistico. Il percorso scelto tocca le chiese di San Vittore al Corpo, Santa Maria delle Grazie, Sant’Ambrogio, San Maurizio, San Lorenzo, Sant’Eustorgio, San Simpliciano, Sant’Alessandro, Santa Maria presso San Satiro, San Marco, Santa Maria dei Miracoli, San Nazaro in Brolo, San Fedele, Sant’Antonio e Santa Maria della Passione. 

Un vero e proprio percorso plurisensoriale e multimediale attraverso la storia e l’arte dei luoghi di culto. Un’esperienza insieme visiva, tattile e uditiva.

Una comunicazione accessibile a tutti

immagine di 4 dei 15 pannelliimmagine del pannello visivo-tattile presente nella chiesa di San MarcoPer ognuna delle quindici chiese è stato realizzato uno speciale pannello informativo, per comunicare in modo semplice e accessibile a tutti la storia, l’architettura e le principali opere d’arte di ciascuna chiesa. 
Grazie a un’innovativa tecnica di stampa e all’utilizzo delle nuove tecnologie, i contenuti di ciascun pannello - sia grafici che testuali - sono accessibili al numero di persone più ampio possibile (non vedenti, ipovedenti, malvedenti, persone sorde, …), nell’ottica dell’Universal Design. Essi integrano infatti più livelli di comunicazione e fruizione: visiva, tattile, uditiva.
Su ciascun pannello è presente un breve testo in italiano e inglese, con le informazioni essenziali sull’edificio. La parte centrale è occupata dalla pianta della chiesa, indispensabile strumento per favorire l’orientamento di chiunque, con l’indicazione numerica delle singole parti, riportate nella relativa legenda. È inoltre raffigurato il prospetto della facciata.

particolare del rilievo del pannelloLa speciale tecnica di stampa ha permesso la perfetta integrazione di contenuti visivi e tattili, con testi in Braille e disegni tattili in inchiostro trasparente a rilievo (appositamente studiati e semplificati per rispondere alle esigenze e specificità della lettura con le mani), sovrapposti a disegni e testi visibili a colori. In questo modo le informazioni visive e tattili si combinano per poter essere lette indifferentemente da ipovedenti e non vedenti, ma anche da un pubblico più ampio, costituendo un esempio di soluzione che garantisce una completa integrazione dei vari pubblici.
Anche l’aspetto grafico della parte visiva è studiato con attenzione alla leggibilità, con testi semplici e a grandi caratteri, per fare in modo che anche le persone con una lieve minorazione visiva, le persone anziane, e in generale tutta la popolazione, possano leggere facilmente i pannelli.

il video comprensivo di LIS fruibile tramite QR code e NFC Mediante QR Code e NFC (Near Field Communication) è inoltre fornita una guida audio-video che aiuta nella lettura di ciascun pannello e ne approfondisce i contenuti: dopo una breve introduzione alla storia dell’edificio, viene descritta la struttura, alcune opere significative e la facciata della chiesa. 
Tale approfondimento storico-artistico è fornito in varie modalità: audio per le persone vedenti e non vedenti, video per le persone sorde (con sottotitoli e traduzione dei testi in LIS - Lingua dei Segni Italiana). Per accedere ai contenuti della guida basta avere con sé uno smartphone o un tablet con connessione internet, con installato un software di lettura per QR Code o dotato di tecnologia NFC.
Una gamma differenziata di opzioni di fruizione, dunque, che assicura a tutti un’esperienza multisensoriale ottimale, adatta a ogni tipo di esigenza.

Il gruppo di lavoro

Il progetto è stato realizzato in partnership con il Comune di Milano, Settore Politiche del Turismo e Marketing Territoriale, e con il patrocinio della Direzione Nazionale dell’UICI - Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus.

Il progetto è stato sviluppato da un gruppo di lavoro interdisciplinare comprendente associazioni e diversi figure professionali:

Le associazioni Tactile Vision Onlus di Torino e Lettura Agevolata Onlus di Venezia, che da anni collaborano sulle tematiche della comunicazione multisensoriale e dell’accesso alla cultura per tutti, per la progettazione della parte grafica e tattile dei pannelli, la stampa dei diversi materiali, la predisposizione dei QR Code e tag NFC e il coordinamento del progetto. 

L’illustratore milanese Andrea Rui, curatore del sito yesmilano.com sulla storia della città di Milano, per la selezione delle chiese, il disegno delle immagini visive di base e il coordinamento con le diverse parrocchie.

Alessandra Ruffino per l’elaborazione dei testi e le audio descrizioni.

Anna Di Domizio, dell’Associazione Interpreti LIS, per il servizio di interpretariato in Lingua dei Segni Italiana.

 

Il progetto "Le chiese di Milano... in tutti i sensi" è stato sviluppato a partire dal primo prototipo di pannello progettato per la Basilica di San Lorenzo, che ha ricevuto, nel 2015, il premio “Don Giovanni Brugnani”, promosso dal MAC - Movimento Apostolico Ciechi.