T-look, un progetto di telefonino ad alta leggibilità

Home » Leggibilità del testo » Leggibilità e usabilità nelle tecnologie di uso quotidiano » T-look, un progetto di telefonino ad alta leggibilità

Scheda

Disegno della rotazione della parte superiore del telefonino.T-look è un progetto di telefono cellulare pensato per soddisfare pienamente le esigenze di persone con difficoltà visive, ma senza rivolgersi esclusivamente a loro. L’obiettivo è infatti quello di arrivare ad un buon design universale, che possa soddisfare un target il più ampio possibile.
Nel T-look tutto è pensato per massimizzare la leggibilità del cellulare, dalla grafica del display al design della tastiera. Grazie alla sua forma a T e all’apertura girevole questo cellulare riesce a sfruttare appieno lo schermo che, posto orizzontalmente, permette un ingrandimento maggiore del testo. Ciononostante l’apparecchio chiuso mantiene delle dimensioni non eccessive, e comunque nella media dei cellulari presenti in commercio.

Il display 

Prototipo del T-look aperto e chiuso.La grafica dello schermo è stata studiata per migliorarne la fruibilità con una serie di accorgimenti che si rifanno ai principi della leggibilità. Nel display, a colori e retroilluminato, appare un testo chiaro, con contrasto elevato rispetto allo sfondo e sufficiente spaziatura tra i vari elementi. La forma del carattere è stata scelta in modo da migliorare l’efficienza di lettura. Il display è personalizzabile e il testo si può ingrandire. Anche l’organizzazione delle informazioni è studiata in modo da facilitarne l’uso per tutti: vengono ben differenziate le aree principali del display e la barra di scorrimento e i simboli sono progettati graficamente per facilitarne l’uso e il riconoscimento.

Diverse schermate del T-look.

La tastiera 

Prototipo del T-look in mano a un utente.La tastiera del T-look presenta le caratteristiche necessarie per poter essere facilmente utilizzata da tutti.
I caratteri sono grandi, spaziati e ben contrastati e i tasti differenziati per forma, colore e disposizione in base alle funzioni. Inoltre tutti i tasti sono ben differenziati dallo sfondo e la spaziatura tra questi è adeguata e sufficiente per qualsiasi modalità d’uso. I pochi simboli usati sono ben marcati e riconoscibili anche dal colore.
Tutti i tasti hanno un buon riconoscimento tattile; i numeri e le lettere hanno anche la retroilluminazione. I pulsanti sono in gomma per ridurre al massimo bagliori e riflessi.

Il progetto 

Il progetto del telefono T-look è stato sviluppato nel 2004/05 da Erika Cunico come tesi di laurea presso il Corso di Disegno Industriale dello IUAV, Università di Architettura di Venezia. Il lavoro è stato sviluppato con la collaborazione del Progetto Lettura Agevolata del Comune di Venezia.